Friday, 23 June 2017 00:31

Valore e valori dell'economia circolare

La Fondazione Castello di Padernello con il 2016 ha avviato il progetto “Verso un'economia circolare” finanziato da Fondazione Cariplo il cui ente Capofila è la Fondazione Cogeme Onlus in collaborazione con Kyoto Club, Provincia di Brescia, Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore e Cooperativa Cauto.

L'economia circolare è un sistema economico che si rigenera da solo. Vede nei cosiddetti rifiuti una possibilità di riutilizzo o di riciclo; da una parte reimmettendoli nel ciclo della generazione e ri-generazione della materia; dall'altra dando nuova vita a oggetti che altrimenti resterebbero inutilizzati.

Ogni oggetto, infatti, racconta una storia, anzi più storie. Belle o brutte che siano.
Hanno un alone che portano con sé e lasciano dietro di sé. È come una presenza leggera, ma profonda che rimane nei luoghi in cui vengono messi o tolti
Per capire questo basta sentire la differenza tra l'entrare in una casa che non è mai stata abitata e una casa disabitata, ma con una storia alle spalle.
Non si sa esattamente cosa cambi, ma qualcosa cambia.
La differenza sono le tracce delle presenze, degli oggetti e delle persone che hanno vissuto, animato quei luoghi.

Ogni cosa – soprammobile, mobile, radio, bicicletta... – lascia delle impronte perché è stata costruita, toccata, manipolata, usata, spostata da più persone, da più situazioni, da più vite. In qualsiasi caso; anche negli anonimi oggetti fabbricati in serie che spesso ormai popolano le nostre case. Nella catena di montaggio magari un oggetto è stato toccato da un'operaia che quel giorno pensava a cosa avrebbe fatto finito il turno e quel tocco ha lasciato qualcosa. Un artigiano ha lasciato nell'oggetto la sapienza delle sue mani. Un altro oggetto è intriso di sfruttamento e ingiustizie. Oppure è un monile, un anello, una collana, che attraversa il tempo, di generazione in generazione, racconta la storia di una famiglia.

Via via che un oggetto migra di mano in mano, di tocco in tocco, si combina la sua storia multiforme. E a ogni passaggio diamo un seconda vita che in realtà è forse una terza o una quarta vita. Oltre ad attivare una rete di relazioni che si intreccia con le relazioni che sono state assorbite dall'oggetto.

Ridare un'altra possibilità di vita ad un oggetto significa anche pensare che la legge che ci impone di buttare – producendo, conseguentemente, un'infinità di rifiuti – sia un imperativo a cui possiamo sottrarci.

Last modified on Friday, 23 June 2017 01:30
There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items
Errors:
This XML document is invalid, likely due to invalid characters. XML error: Invalid document end at line 2, column 1

news

Magia77design - intervista

Magia77design - intervista

Cos'è Magia77design?

Le opere sono realizzate con dei bancali, sono proprio assi di bancali tagliate, incollate, spinate e alla fine vengono carteggiate per portarle in finitura.

Read more

Bagaglio3mendo - Intervista

Bagaglio3mendo - Intervista

Cos'è Bagaglio3mendo?

Noi realizziamo questi prodotti con materiali di riciclo come i banner cinematografici di pvc esposti fuori dalle sale cinematografiche con le maxi affissioni.

Read more

Il banco del riuso - Intervista

Il banco del riuso - Intervista

Cos'è il banco del riuso?

Il banco del riuso in Franciacorta o Riuso al cubo è una parte di un progetto più grande che si chiama Verso un economia circolare della Fondazione Cogeme in collaborazione con LGH e Cauto.

Read more

Perché buttarlo se puoi riutilizzarlo?

Perché buttarlo se puoi riutilizzarlo?

La sezione didattica della Fondazione Castello di Padernello si ricicla e propone laboratori didattici sul tema del riuso.

Read more

Il riuso. Il collettivo 4 r

Il riuso. Il collettivo 4 r

Di solito le cose si progettano partendo da “zero”, ma trovo sia assurdo pensare di costruire una cosa nuova, quando, con un po' di inventiva e creatività, quella stessa cosa può essere ricreata a partire da oggetti che avevano un’altra funzione.

Read more

Fondazione
Castello di Padernello

Via Cavour, 1 Padernello
25022 Borgo San Giacomo (Bs)

Contacts

+39 030 9408766
info@castellodipadernello.it

| | | VIDEO

Opening

from Tuesday to Friday: 9.00 - 12.00 A.M. / 2.30 – 5.30 P.M.
Saturday: 2.30 – 5.30 P.M.
Sunday: 2.30 – 6.30 P.M.

newsletter

I agree with the Terms and Conditions

Tickets

Castle + Temporary Exhibition: € 7,00

Guided English tours are available; reservation required. For further information contact us.