Verso Il Borgo

PADERNELLO 2020

Padernello è una piccola frazione della bassa bresciana, ma ha una grande ambizione: diventare un borgo artigiano. Dopo l'anno sperimentale di Verso il borgo si passa alla fase di concretizzazione col progetto Padernello 2020 grazie alla collaborazione tra CFP aderenti al Coordinamento Enti di Formazione della Provincia di Brescia, Associazione Artigiani, Camera di Commercio di Brescia e Fondazione Castello di Padernello.

Con il contributo di

Padernello 2020 è un progetto concreto che vuole rispondere al fenomeno della disoccupazione, che affligge da quasi un decennio la popolazione italiana, in particolare giovanile. Correlati a tale fenomeno emerge: la disaffezione allo studio, il drop out scolastico, il fenomeno dei Neet e la mancanza di occasioni concrete di formazione “sul campo”.

Padernello 2020, inoltre, vuole segnare un cambio di rotta rispetto al fenomeno dell'abbandono dei borghi e della cultura artigianale locale. L’abbandono dei borghi e dei piccoli comuni, infatti, ha pesanti ripercussioni non solo a livello economico, ma anche a livello culturale. Nel borgo di Padernello diversi sono gli immobili inutilizzati, principalmente cascine risalenti al XVII secolo, che rischiano di danneggiarsi provocando una cicatrice indelebile sul paesaggio del luogo. Il deterioramento ovviamente non riguarda solo i “muri”, ma anche l’economica locale, le tradizioni, la cultura, i legami sociali. L’abbandono dei luoghi comporta l’abbandono delle tradizioni, delle tipicità locali, dei saperi artigiani e delle occasioni per mostrare e tramandare l’importante patrimonio culturale.

A dispetto di ciò, L’UNESCO afferma che il valore prodotto dal lavoro artigianale è espressione di un patrimonio culturale immateriale. Ogni forma artigianale è una creazione unica nel suo genere, soprattutto è il risultato di abilità, cultura e passione. Comprendere e riscoprire l’arte dei manufatti vuol dire anche dare un nuovo e maggiore valore agli oggetti, considerandoli non più come soli strumenti di consumo ma come espressione di impegno e abilità.

Attraverso il progetto “Padernello 2020”, Fondazione Castello di Padernello intende offrire ai giovani di età compresa tra i 15 e i 35 anni concrete e significative occasioni di crescita personale, scolastica e professionale, di realizzazione individuale e, di conseguenza, favorire il positivo inserimento degli stessi nella propria comunità.

La Fondazione intende quindi stimolare l’incontro/confronto dei giovani con alcuni settori del mondo del lavoro artigianale, l’approfondimento e il perfezionamento delle competenze e delle attitudini personali, con la sperimentazione concreta “sul campo”, all’interno di un contesto non scolastico ma comunque tutelante e protetto.

Attraverso le attività di alternanza scuola lavoro legate alle pratiche artigianali, la Fondazione Castello di Padernello vuole offrire ai giovani studenti delle scuole professionali la possibilità di sviluppare le proprie competenze e attitudini personali, che stimolino l’interesse verso il settore dell’artigianato. Si ripromette inoltre di offrire ai giovani artigiani, aspiranti artigiani ed in genere a chi è interessato ad intraprendere un percorso formativo specialistico nell’ambito dell’artigianato, l’opportunità di approfondire pratiche, tecniche e conoscenze, di confrontarsi con maestri artigiani e di essere eventualmente accompagnati nell’avvio di una “bottega artigiana”.

In questo modo si ambisce a favorire lo sviluppo economico del borgo e, di conseguenza, dell’intero territorio, migliorando il benessere sociale ed economico degli abitanti e delle attività produttive presenti, veicolando l’avvio di attività artigiane, promuovendo così un modello alternativo di sviluppo basato sulla creatività del pensiero e sulla maestria artigianale.

L'artigianato è un mondo dinamico legato alla tradizione ed allo stesso tempo proiettato verso le tecnologie future: è in continuo divenire e rappresenta un terreno fertile per l’innovatività e la creatività. In questo senso si vuole valorizzare ed innovare la cultura artigiana, favorendo l’incontro ed il confronto tra la tradizione dei mastri artigiani e l’innovatività dei giovani, promuovendo l’ideazione e la realizzazione di nuove e giovani forme di artigianato.

Le azioni per realizzare un borgo artigiano sono: attività di alternanza scuola lavoro, promozione e realizzazione di corsi di alta formazione e workshop di sperimentazione artigianale.

Grazie alla collaborazione avviata con il Coordinamento Provinciale dei Centri di Formazione Professionale, giovani studenti potranno, all’interno dei laboratori artigianali allestiti ed attivati, svolgere percorsi di alternanza scuola-lavoro specifici in base all’indirizzo di studio frequentato, come laboratori di giardinaggio, del settore elettrico, falegnameria, di cura della persona, ospitalità alberghiera e ristorazione .

Saranno inoltre promossi e realizzati corsi di alta formazione sul mondo delle professioni artigianali nelle loro diverse sfaccettature: dalle ultime innovazioni del settore, agli esempi virtuosi, passando per gli aspetti normativi ed amministrativi necessari ad intraprendere percorsi auto imprenditoriali.

Per chi, invece, desidera un approccio più amatoriale, sarà possibile partecipare a Workshop di sperimentazione artigianale condotti da figure di spicco nell'ambito dell'hand made.

Si prevedono, infine, l’organizzazione di eventi aperti al pubblico per incrementare l'attenzione e l’interesse nei confronti dell’artigianato, dell’hand made, del recupero e della valorizzazione dei borghi artigiani e delle tradizioni locali: Open day dei laboratori, destinati a tutti gli Istituti Scolastici coinvolti nel progetto; Mostra mercato dedicata al mondo dell'artigianato in cui espositori da tutta Italia saranno presenti nel Castello e nel borgo con le migliori produzioni artigianali ed infine la realizzazione di un Talent finalizzato all’individuazione delle migliori idee artigianali.

Con il presente progetto, la Fondazione Castello di Padernello vuole promuovere le capacità di giovani studenti e sviluppare passione ed interesse nei confronti dell’arte artigiana oltre che incentivare il perfezionamento delle competenze e delle tecniche utilizzate dai giovani artigiani, favorendo altresì contaminazioni tra forme di artigianato diverso.

La creazione di un vero e proprio borgo artigiano permetterà l'aumento del numero degli artigiani in grado di offrire prodotti di qualità ed eccellenza oltre che il recupero e la riapertura di alcune porzioni di cascine e di spazi attualmente abbandonati o inutilizzati. Si vuole anche favorire l'apertura all’interno del borgo di nuove attività produttive: le botteghe artigiane.

Nello specifico si vuole:

  1. coinvolgere 18 CFP associati al Coordinamento Enti di Formazione della Provincia di Brescia aderente al progetto; circa 44 classi (con una media di 18 studenti per classi per un totale di 792 studenti) partecipanti alle attività di alternanza scuola-lavoro. Consolidamento delle conoscenze e delle abilità specifiche per i giovani studenti in alternanza scuola-lavoro
  2. Progettare almeno 5 corsi di alta formazione all’anno (10 nell’intero progetto) e almeno 10 partecipanti ad ogni corso di alta formazione (almeno 100 beneficiari per l’intero progetto).
  3. Coinvolgere almeno 10 giovani beneficiari di un percorso di accompagnamento specifico finalizzato alla creazione di una start up nell’ambito artigianale.
  4. Specializzazione e perfezionamento delle tecniche di lavorazione da parte dei giovani partecipanti ai corsi di alta formazione.
  5. Creare almeno 5 workshop di sperimentazione artigianale all’anno (della durata di una/due giornate).
  6. Favorire l'apertura di almeno 2 botteghe artigiane al termine del progetto all’interno delle Cascine.
  7. Incentivare il ripopolamento del borgo con una ri-apertura parziale delle Cascine tramite un progetto di albergo diffuso.

    1. Verso il borgo

      • Padernello, piccola frazione della bassa bresciana, ha un grande obiettivo: diventare un borgo artigiano. Un luogo che riesca a coniugare professione e formazione attraverso una rinnovata quanto antica sapienza economica, sociale e culturale.

        Questo ambizioso percorso rientra nel progetto di Verso il borgo, nato dall’accordo quinquennale stilato tra la Fondazione Castello di Padernello e l’Associazione Artigiani di Brescia e Provincia, in collaborazione con il Coordinamento Enti di Formazione della Provincia di Brescia e Camera di Commercio di Brescia. Lo scorso ottobre il Castello di Padernello ha ospitato una prima due giorni, il 21 e 22 ottobre, che si è rivelata una grande tappa condivisa tra artigiani e studenti, futuri professionisti. Due giornate dedicate alla scoperta del mondo artigiano di oggi e di domani con incontri, esposizioni, dibattiti e laboratori per mettere le basi ad un’idea di lunga gittata che coinvolga artigiani, scuole e pubblico. Un primo passo per capire le potenzialità e il valore della professione artigiana per la costruzione di un vero e proprio borgo, vivo e pulsante. Dopo il primo evento, il percorso prosegue anche nel 2018, con una serie di appuntamenti mensili aperti alle scuole e al pubblico, una forma di orientamento dedicata ai temi dell’artigianato e dell’alternanza scuola-lavoro nel cuore di quello che sarà il borgo artigiano di Padernello. Gli incontri culmineranno nella seconda edizione a settembre di Verso il Borgo.

      • Proseguirà poi negli anni a venire anche il recupero strutturale del borgo, convinti di poter avviare e attivare con questo progetto economie locali per dare un nuovo futuro di benessere alla nostra comunità. Si moltiplicheranno così le occasioni di formazione e orientamento, momenti di confronto in cui conoscere, trovare un orientamento per i più giovani che si affacciano al mondo del lavoro e dell’istruzione, ma anche condividere saperi e pratiche. L’intento è quello di poter aprire delle scuole-bottega artigiane in un fruttuoso intreccio di tradizione e innovazione nella convinzione che l’artigianato sia in grado di dare dignità alle cose e alle persone. Le scuole-bottega hanno infatti una duplice funzione: formativa e lavorativa, da una parte sono dei veri e propri luoghi di lavoro dall’altra sviluppano dei corsi di alta formazione per imparare il mestiere e affinare la tecnica. In quest’ottica si vogliono quindi coinvolgere le Scuole Secondarie di I grado del territorio, per permettere ai più giovani di immaginare un futuro artigiano da protagonisti. Proprio nell’ottica di offrire un’opportunità di conoscenza del mondo artigiano, in collaborazione con i Centri di Formazione Professionale della Provincia di Brescia, si sono organizzate giornate di formazione e di conoscenza delle professioni (come da calendario allegato alla presente). Si tratta di una grande opportunità che permetterà di “toccare con mano” cosa vuol dire fare il vivaista, il parrucchiere, l’estetista, l’elettricista, il cuoco, l’autoriparatore, il pasticcere…coadiuvati dai ragazzi dei C.F.P. e dagli artigiani coinvolti nel progetto.

      PADERNELLO CAMBIA

      • Il progetto coinvolge principalmente il territorio della Provincia di Brescia e l’intera Regione Lombardia e prevede il coinvolgimento di persone selezionate che hanno necessità di trovarsi un lavoro o di costruirsi percorsi di auto-imprenditorialità. Il progetto gode del vantaggio di essere inserito in un contesto più ampio denominato “Verso il Borgo” che può garantirne la prosecuzione sia in termini di manutenzione, sia come incubatore per l’avvio di attività artigianali imprenditoriali.

        La crisi che ha colpito la maggior parte dei paesi dell’UE ha causato la perdita di posti di lavoro per molti adulti che sono in una situazione difficile in quanto non sono più flessibili e adattabili come i giovani a rientrare nel mercato del lavoro e ad essere competitivi. Parallelamente, possiamo vedere che molte professioni tradizionali legate al settore artigianale si stanno perdendo a causa della mancanza di competenze specializzate in linea con le sfide del mercato moderno.

        C’è la necessità di un intervento urgente per creare posti di lavoro, da dipendenti e da imprenditori, per persone over 30 disoccupate attraverso la valorizzazione di antichi mestieri con l’innesto di processi innovativi. Il progetto lavora principalmente sul territorio della Provincia di Brescia.

        Si tratta di un progetto di lungo periodo, che prevede una partenza iniziale su persone mirate e selezionate che hanno necessità di trovarsi un lavoro o di costruirsi percorsi di autoimprenditorialità, ma che strutturalmente può produrre effetti in continuità su un numero illimitato di persone. Verrà attuato un investimento iniziale, sulle piattaforme, sulle mappature e su format di e-learnig che poi rimarranno per sempre.

        Inoltre il progetto gode del vantaggio di essere inserito in un progetto più ampio denominato “Verso il Borgo” che può garantirne la prosecuzione sia in termini di manutenzione, sia come incubatore per l’avvio di attività artigianali imprenditoriali. Sostanzialmente il progetto si configura nell’ambito della rinascita delle botteghe artigiane, delle botteghe rinascimentali, dove attingendo dagli antichi mestieri della tradizione, sarà possibile affiancare idee innovative, sia nei processi di produzione che in quelli di commercializzazione.

        Quindi da un punto di vista economico-finanziario, il progetto diventa esso stesso una “Start up”, che prevedendo un costo iniziale una tantum, non comporterà la necessità di successivi sostegni economici. Una volta avviato, si ritiene che in un periodo di 12 mesi possa avere effetti benefici direttamente ai partecipanti al progetto in via continuativa, dando una risposta concreta e di lungo periodo alle nuove povertà.

        Il progetto Padernello Cambia prevede percorsi formativi specifici per aiutare gli adulti disoccupati ad acquisire competenze imprenditoriali e orientate al mercato, in modo da poter recuperare antiche professioni artigiane e rivitalizzarle nel mercato globale.

Associazione Artigiani di Brescia e Provincia
Casartigiani Lombardia
HDEMIA Santa Giulia
Ufficio Scolastico Regione Lombardia
Regione Lombardia
Comune di Borgo San Giacomo
Provincia di Brescia
Economia Circolare
A2a Energia

INFO//CONTATTI

  • Fondazione Castello di Padernello
    Via Cavour, 1 Padernello
    25022 Borgo San Giacomo (BS)
  • +39 030 9408766
    in orario d’ufficio
  • indirizzo email
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI VISITE GUIDATE

  • Il Castello riapre al pubblico per le visite guidate con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA e gruppi di massimo 14 persone.

    Il Castello è visitabile (solo con guida e con prenotazione obbligatoria) nei giorni di:
    Mercoledì, Giovedì e Venerdì alle ore 10:00 ed alle ore 15:00.
    Sabato alle ore 10:30, 14:30, 15:30 e 16:30.
    Domenica alle ore 10:30, 14:30, 15:00, 15:30, 16:00, 16:30, 17:00 e 17:30.

    Chiusura il Lunedì ed il Martedì.

TICKETS

  • Visita guidata CASTELLO + MOSTRA
    Intero (adulti): € 7,50
    Ridotto (soci Fondazione, abitanti Borgo San Giacomo, da 13 a 25 anni): € 5,00
    Ridotto (da 7 a 12 anni): € 3,00
    Gratuito: da 0 a 6 anni

    Visita guidata SOLO MOSTRA
    Biglietto: € 5,00

newsletter

LOVE&GRATITUDE

google adv