Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 46

7 - Percorsi eno-gastronomici

capofila: Castelli e casali Arti & Mestieri
Responsabile: Domenico Pedroni

Fondazione Castello di Padernello Fondazione Cariplo
Padernello museo a cielo aperto

Oggi la promozione di un territorio non può non avvenire anche attraverso la valorizzazione delle produzioni tipiche che ne esprimono fino in fondo la sua cultura e identità. La Fondazione Castello di Padernello, con le condotte bresciane Slow Food, ha attivato un progetto  che vede il cortile del castello come fulcro iniziale per attivare una rete dei cosiddetti  “Farmers Market”.

Oggi rappresentano uno strumento efficace, sia come aiuto ai piccoli produttori di qualità per avere un rapporto diretto con il consumatore e quindi riuscire ad ottenere un giusto ritorno economico, sia come vantaggio in termini di risparmio e di qualità per i consumatori che hanno la possibilità di un acquisto diretto. Sono poi  anche un veicolo per divulgare cultura, e per salvaguardare tradizioni e ambiente. In pianura Bresciana è stata ripresa la produzione di antichi cereali coltivati già in epoca pre-romana, come il farro di San Paolo (DE.CO) e il monococco. In particolare quest’ultimo (il cereale trovato nello stomaco della famosa mummia Oetzi di Bolzano) ha dimostrato avere anche un bassissimo livello di intolleranza alimentare tale per cui sono in corso ricerche e sperimentazioni sulle persone che soffrono di celiachia.

La coltivazione è stata realizzata dalla Fondazione Pianura Bresciana (www.pianurabresciana.com) e dalla cooperativa sociale L’antica terra che saranno stabilmente presenti nei farmers market. I mercati di produttori del territorio, ora affermati e riconosciuti, rappresentano uno strumento eccezionale di promozione e attrazione per una determinata area. Il Castello che storicamente è stato anche luogo di mercato e di scambio, è ritornato oggi a supportare questo tipo di attività, in almeno sei date annuali a partire dal 2009.

Nel 2009 sono stati realizzati pure nel Comune di Leno (mese di marzo e nel mese di luglio). Un altro comune importante della Bassa Bresciana dove si terrà questo Farmer Market è Gambara, ma anche la piccola comunità di Cigole, per arrivare anche nella città di Brescia. Si riesce a realizzare nel 2009 più di 10 mercati di produttori, fra quelli svolti all’interno del castello e sul territorio, creando così una rete territoriale che si snoda a partire dal cortile del maniero.

Per riconoscere questa rete di mercati sono state realizzate delle strutture logistiche, quali banchetti e coperture, in uno stile sobrio e rispettoso della storia dei mercati locali, realizzato su disegno esclusivo di uno scenografo. In legno, tutte identiche, quasi a voler dare un marchio di garanzia e di omogeneità stilistica riconoscibile.
 La scelta dei produttori viene effettuata dalle condotte bresciane di Slow Food. A questi mercati possono partecipare unicamente produttori (non commercianti) di prodotti di qualità e rappresentativi del territorio. Produttori che sono già stati selezionati. La Fondazione Castello di Padernello in stretto rapporto con la Fondazione Dominato Leonense, per la realizzazione del progetto si avvarrà delle condotte di Slow food e di Archènatura.

Al Castello di Padernello, il mercato del "Buono, pulito e giusto" ha raggiunto il "gustoso" obiettivo di valorizzare i prodotti del territorio, alla riscoperta, nell'affascinante ambientazione del maniero di Padernello, di tradizioni contadine invariate nel tempo, rispettose dell'ambiente, dei suoi tipici sapori genuini, e di prodotti lontani da sofisticazioni. Oltre alla varietà di farine, miele, salumi e formaggi è possibile acquistare i freschissimi casoncelli di farina di monococco prodotti durante la giornata; ad ogni appuntamento un evento gastronomico o culturale si aggiunge per accrescere la conoscenza dei nostri prodotti o delle “specialità” tipiche da tutta l’Italia.

Un vero e proprio laboratorio del gusto per conoscere i prodotti che tutti i giorni serviamo sulle nostre tavole. La qualità della proposta è stata riconosciuta dalle migliaia di persone che, nelle domeniche dedicate ai mercati, affollano il castello I mercati sono riusciti a creare una distribuzione diffusa nella zona e nel tempo portando alla buona abitudine di una spesa garantita, genuina, avvicinando il produttore direttamente al consumatore. Un rapporto di fiducia e di certificazione di provenienza di ciò che si acquista, un sistema di rintracciabilità diretta a chilometro zero; prodotti che non coinvolgono trasporti, concimi chimici, sementi modificate e tutto ciò che può danneggiare l’ambiente ma anche il sapore e il gusto.

Ultima modifica il Giovedì, 26 Marzo 2015 06:15

INFO//CONTATTI

  • Fondazione Castello di Padernello
    Via Cavour, 1 Padernello
    25022 Borgo san Giacomo (Bs)
  • +39 030 9408766
    in orario d’ufficio
  • indirizzo email
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI

  • Dal Martedì al Venerdì
    9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30
    Sabato pomeriggio
    14.30 - 17.30
    Domenica pomeriggio
    14.30 - 18.30
  • Il Castello è visitabile solo con guida. L'ultimo ingresso valido per effettuare la visita è un'ora prima della chiusura.

Tickets

  • Visita guidata Castello + Mostra
    Intero: € 7,00 // Ridotto € 5,00
  • Visita guidata Mostra
    € 5,00
  • L’importo può variare a seconda del tipo di evento in corso

newsletter

LOVE&GRATITUDE

google adv