Martedì, 28 Ottobre 2014 05:09

Prosa «Un Michelangelo titanico e umanissimo»

Scritto da Paolo Carmignani - Giornale di Brescia

Il regista Andrico e l’attore Antonio Piovanelli al lavoro per un nuovo debutto a Padernello

Non sempre gli artisti di teatro che lavorano insieme fanno della loro esperienza un incontro. Il regista Giacomo Andrico e l’attore Antonio Piovanelli, invece, si sono davvero incontrati, e ora stanno preparando «Michelangelo Vita - Lettere e rimedi Michelangelo Buonarroti», spettacolo (adattamento di Piovanelli) che debutterà il 13 novembre al Castello di Padernello (Borgo San Giacomo),e resterà in scena fino al 16 (alle20,45). Piovanelli ha incontrato un luogo «magico»(il Castello) e la sua anima artistica (Andrico e i suoi collaboratori). Il regista pare invece aver incontrato una storia, legataa doppio filo col teatro delle cantine romane e con il cinema dei Bertolucci. Del «Michelangelo Vita», che Piovanelli mise in scena dopo aver partecipato al film «Novecento», ci parlano il regista (che ha per assistenti Chiara Giuffrida e Silvia Moretti) e l’interprete.

Piovanelli, tra voi esiste una complicità da figli della Bassa, lei è di Lograto, Andrico di Borgo San Giacomo...
È vero, i suoi intercalari sono anche i miei...

Come vi siete incontrati?
Risponde Andrico:- Grazie al Ctb, che ha portato a Brescia «Casa d’altri», regia di Giuseppe Bertolucci. Con Antonio, ci siamo capiti subito. Mi avevano colpito gli straordinari piani cinematografici che lui esprimeva nello spettacolo. Amo tantissimo il cinema e ho subito pensato: sarebbe uno straordinario Giordano Bruno in un "corto" che vorrei fare. Gli ho chiesto se sarebbe stato interessato. Lui mi ha proposto il Michelangelo. E ho subito accettato.

Andrico,come è il lavoro che fate insieme?
In questi giorni di prove sto osservando Antonio, sto imparando, vedo tante cose che riguardano la tessitura del testo, la musicalità. Lui è grandissimo in questo. Per me questa esperienza è una sorpresa e lo ringrazio dell’opportunità che mi offre. Vedere Michelangelo attraverso i suoi scritti è qualcosa di raro e prezioso. È una figura fondante della nostra identità. Credo che sarebbe uno spettacolo molto adatto alle scuole.

Piovanelli, com’è il suo ap- proccio alla scrittura di que- sto genio?
Attraverso la potenza delle lettere di Michelangelo, si capisce la potenza della sua arte. Per me ogni volta è un bagno straordinario di grandezza e umanità. Dalla lotta con se stesso e col potere, esce quella drammaticità, che ritroviamo nella sua opera.

Andrico quale aspetto poco noto di Michelangelo lo spettacolo ci farà scoprire?
L’elemento forte è la quotidianità del personaggio, che è toccante. Sei lì con l’uomo, nel suo studiolo, da vecchio, alle prese con tutte le fatiche e i dolori di un uomo di quell’età, ma resta anche un essere che sembra appartenere a un’altra dimensione.

Dove si svolgerà lo spettaco- lo?
Nella Sala grande del Castello di Padernello. Il pubblico sarà sui due lati lunghi. Nella scenografia c’è anche una scultura, un Prigione.

INFO//CONTATTI

  • Fondazione Castello di Padernello
    Via Cavour, 1 Padernello
    25022 Borgo san Giacomo (Bs)
  • +39 030 9408766
    in orario d’ufficio
  • indirizzo email
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI

  • Dal Martedì al Venerdì
    9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30
    Sabato pomeriggio
    14.30 - 17.30
    Domenica pomeriggio
    14.30 - 18.30
  • Il Castello è visitabile solo con guida. L'ultimo ingresso valido per effettuare la visita è un'ora prima della chiusura.

Tickets

  • Visita guidata Castello + Mostra
    Intero: € 7,00 // Ridotto € 5,00
  • Visita guidata Mostra
    € 5,00
  • L’importo può variare a seconda del tipo di evento in corso

newsletter

LOVE&GRATITUDE

google adv