Domenica, 18 Ottobre 2015 05:16

E IL CASTELLO SOGNA DI DIVENTARE UNA POLIS

Scritto da Giornale di Brescia

Dov’è finita l’eredità culturale politico-economica lasciata dalla polis? Considerando il «pre», il «durante» e il «post» della crisi greca, le vicende che hanno attraversato la calda estate di Atene e lo scenario politico europeo verrebbe da rispondere: persa, dimenticata. Lo shock ellenico ha restituito però un esito definitivo: la finanza, fredda e astratta, non basta più. Bisogna tornare a ragionare sull’economia reale. Nella necessità di questo cambiamento, la cultura greca, come comune denominatore per i popoli d’Europa, può essere la bussola per guidare l’avvio di un nuovo percorso del Vecchio Continente. Verso una maggiore coesione, solidarietà sociale ed equilibrio. È la riflessione proposta da «Grecia. Opportunità per una nuova Europa?», il seminario promosso da Nymphe - Fondazione Castello di Padernello, ospitato sabato 24 e domenica 25 ottobre dall’antico mastio di Borgo San Giacomo (per informazioni e iscrizioni: 030.9408766; www.castellodipadernello.it).

Il primo dei due giorni, curati da Daniela Pietta, si aprirà, alle 15, in compagnia di Giuseppe Benelli, professore di Filosofia del Linguaggio all’Università degli Studi di Genova, chiamato ad approfondire il tema «Etica e politica nel pensiero greco come fondamento dell’oggi». Dopo di lui tocca a Emanuele Bertoli, amministratore delegato di BerBrand Srl, azienda di accessori moda da sempre attenta alla sostenibilità, con l’intervento dal curioso titolo «Tutta colpa della pecora».

«Approfondiamo il tema mettendo in campo le competenze di due professionisti preparati e competenti - spiega Domenico Pedroni, vicepresidente della Fondazione Castello di Padernello -. Con Benelli ci chiederemo che cos’era la politica al tempo dei greci e quali dei suoi valori possono essere ancora validi oggi, mentre con Bertoli torneremo sul tema della finanza e sugli effetti disastrosi che può causare». Domenica mattina, dalle 9.30, si tireranno le somme del dibattito. Un seminario di pensiero pratico che vuole essere il possibile inizio di un progetto più ampio e ambizioso. «Quello di dar vita a una scuola di alta formazione che trasformi Padernello in una piccola Polis, ispirata alla visione di Aristotele: un luogo dove far vivere bene l’essere umano. Un luogo di cittadini, dove per cittadini si intendono uomini e donne capaci di governare e di essere governati, direttamente partecipi della vita politica, economica e sociale». Concretamente il progetto muoverà passi significativi a partire dal 2016. «La fondazione compie dieci anni e vuole guardare avanti investendo sui giovani - riprende Pedroni -. L’anno prossimo ci piacerebbe costituire una cooperativa sociale che possa tramite bandi dare lavoro a giovani da 25 ai 30 anni, disoccupati, sottoccupati ma preparati e competenti in diversi ambiti. Ragazzi e ragazze da coinvolgere nei possibili progetti che nasceranno in seno alla micro "polis" bresciana. A cominciare dalla Scuola di Alta Formazione».

INFO//CONTATTI

  • Fondazione Castello di Padernello
    Via Cavour, 1 Padernello
    25022 Borgo san Giacomo (Bs)
  • +39 030 9408766
    in orario d’ufficio
  • indirizzo email
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI

  • Dal Martedì al Venerdì
    9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30
    Sabato pomeriggio
    14.30 - 17.30
    Domenica pomeriggio
    14.30 - 18.30
  • Il Castello è visitabile solo con guida. L'ultimo ingresso valido per effettuare la visita è un'ora prima della chiusura.

Tickets

  • Visita guidata Castello + Mostra
    Intero: € 7,00 // Ridotto € 5,00
  • Visita guidata Mostra
    € 5,00
  • L’importo può variare a seconda del tipo di evento in corso

newsletter

LOVE&GRATITUDE

google adv