Mercoledì, 07 Settembre 2016 07:58

Per interrogarsi sul significato del viaggiare

Scritto da Giornale di Brescia

Viaggiare, sì ma perché? E quale significato assume nei nostri giorni, che comprimono tutto nell’inutile tentativo di sfuggire ai vincoli dello spazio e del tempo. Un filosofo e uno sceneggiatore, un musicista e una regista: quattro appuntamenti ad interrogarsi sul significato del viaggiare. E a conclusione, una storia, quella di Pippa Bacca, finita tragicamente e proprio per questo, quasi sempre fraintesa .

La proposta giunge dal Castello di Padernello e rilancia un itinerario già giunto alla quarta tappa. «L’uomo in viaggio-storie di donne e uomini in cammino»: questo è il titolo della rassegna, che avrà inizio sabato prossimo. L’itinerario di quest’anno sarà aperto sabato alle 21, dall’intervento di Giuseppe Benelli, docente di Filosofia del linguaggio all’Università di Genova e presidente dell’Accademia Lunigianese di Scienze. Seguirà, sabato17, l’incontro con il regista e sceneggiatore Giorgio Diritti. Insignito d inumerosi riconoscimenti tra i quali spiccano il Premio della Giuria Marc’Aurelio D’argento 2009 e il Miglior Film ai David di Donatello 2010), Giorgio Diritti dialogherà con Massimo Morelli, critico ed esperto di cinema. Il sabato successivo, a Padernello giungerà Massimo Zamboni. Musicista, fondatore dei Cccp e dei Csi, gruppi di riferimento nella musica italiana indipendente, Zamboni è anche scrittore: ha recentemente pubblicato «Anime Galleggianti. Dalla pianura al mare tagliando per i campi», scritto a quattro mani con Vasco Brondi («Le luci della centrale elettrica»). Il percorso si concluderà domenica 2 ottobre, con un incontro dedicato a Pippa Bacca, l’artista assassinata in Turchia nel 2008 durante la sua performance artistica. Ne parleranno Giulia Morello, regista e autrice del testo «Sono innamorata di Pippa Bacca, chiedimi perché!», e Rosalia Pasqualino di Marineo, sorella dell’artista. Nipote di Piero Manzoni, Pippa era cresciuta in una famiglia nobile ma non convenzionale. La sua è una storia di passione, ideali e poesia, sfuggita alle cronache che si sono occupate quasi esclusivamente della sua tragica fine.

Fondazione Castello di Padernello

Via Cavour, 1 Padernello
25022 Borgo san Giacomo (Bs)

Contatti

+39 030 9408766 in orario d’ufficio
info@castellodipadernello.it

Canali social

| | | VIDEO

Orari di apertura del Castello

Dal Martedì al Venerdì:
9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30
Sabato:
14.30 - 17.30
Domenica
14.30 - 18.30


Tickets

  • Visita Castello + Mostra - Intero: € 7,00
  • Visita Castello + Mostra - Ridotto: € 5,00
  • Visita Mostra: € 5,00
  • Visite guidate in Lingua dei Segni Italiana (LIS) con prenotazione obbligatoria

L’importo può variare a seconda del tipo di evento in corso. Il Castello è visitabile solo con guida negli orari indicati. Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura.

newsletter