Domenica, 23 Settembre 2018 06:36

Verso il Borgo 2018 - 29 - 30 settembre 2018

Scritto da

Una nuova connessione culturale e sociale, due giorni di eventi, dimostrazioni, laboratori all’aperto, mostre innovative, percorsi sensoriali, un talent show per studenti in cerca d’autore. Tutto sotto il segno della competenza e della passione che fa dell’artigianato di ieri e di domani una delle leve dell’economia italiana.

Verso il Borgo torna nel borgo di Padernello in cinque differenti punti:

  • in Castello esporranno, lavorando, gli artigiani delle Associazioni di Brescia, Crema e Lodi insieme agli istituti di moda, benessere, acconciatura, trucco e make up;
  • nel viale del Castello lavoreranno a cielo aperto gli artigiani del legno, del marmo e del ferro battuto, condividendo gli spazi con gli studenti in ambito florovivaistico e, in prossimità dell’ingresso, elettrico;
  • in Cascina aperta Salvadego le scuole di formazione alberghiera contribuiranno alla zona food, aperta al pubblico fino alle 22, allestita da pasticceri, panificatori, gelata
  • nell’antico forno gli istituti di formazione turistica gestiranno l’info-point del Borgo e degli itinerari della terre basse;
  • nel fornello, gli studenti del settore automotive collaboreranno insieme ai compagni dei servizi alla persona, proponendo Donne e motori, un progetto trasversale tra le discipline primarie di ciascun indirizzo

Nel fine settimana, a ingresso libero dalle 10 alle 20 - in cascina fino alle 22 -, due convegni, dedicati all’innovazione il primo e alla comunicazione il secondo, uno spazio espositivo, Innovation Room, con dieci oggetti dell’artigianato innovativo, dal design al packaging, alla moda per sottolineare la visione contemporanea dell’artigianato italiano. Quest’ultimo spazio sarà una delle novità di questa seconda edizione, presentando oggetti della tradizione, rivisti in chiave futuristica, piuttosto che lavorazioni innovative o veri e propri prodotti nati dal connubio tra nuove tecnologie e tendenza. E ancora le performances delle scuole attraverso il percorso dedicato ai 5 sensi, con la creazione di veri e propri set fotografici ispirati a tatto, udito, vista, gusto e olfatto. E poi il Castello e il suo borgo da scoprire o riscoprire come luogo di sviluppo di un progetto ambizioso ma partecipato dalle diverse generazioni di Verso il Borgo.

Visionari e generativi, una rete per il futuro artigiano

Il Borgo di Padernello, attraverso una rinnovata quanto antica sapienza economica, sociale e culturale, si conferma a diventare un borgo artigiano d’elezione, un luogo che riesca a coniugare professione e formazione. Infatti sono anni che si parla della necessità di avvicinare due mondi sempre troppo distanti, quello della scuola e quello del lavoro.
E se è vero che oggi esiste l’alternanza scuola-lavoro, progetto al quale hanno partecipato l’86 per cento degli studenti, è altrettanto vero, purtroppo, che più della metà dei ragazzi hanno sperimentato il lavoro simulando un’attività imprenditoriale: facendo insomma più un esercizio di fantasia che di conoscenza.

Ed è proprio dall’urgenza di far dialogare questi due mondi, di creare una connessione virtuosa tra formazione e pratica, che è nato “Verso il Borgo”, un progetto che ruota intorno a quattro parole chiave: giovani, lavoro, tradizione e innovazione. L’idea è semplice e geniale allo stesso tempo: c’è nella Bassa Bresciana un borgo che si è sviluppato intorno al bellissimo Castello di Padernello, antiche cascine in disuso, non più utilizzate. L’obiettivo è quello di ridare vita a questi edifici storici, restaurarli e aprire delle scuole-bottega artigiane nelle quali i giovani possano sperimentare e imparare un lavoro, attività che si trasformeranno in opportunità di benessere della comunità e nello stesso tempo in presidi di conservazione del territorio.

Il Progetto di “Verso il Borgo” parte dalla possibilità di creare un’occasione di formazione e di lavoro, di scambio e nello stesso tempo di valorizzazione e tutela del patrimonio architettonico e paesaggistico. E non potrebbe essere altrimenti, visto i soggetti che hanno deciso di buttarsi in questa impresa, con grande visionarietà e concretezza: la Fondazione Castello di Padernello, l’Associazione Artigiani di Brescia e Provincia, la Libera Associazione Artigiani di Crema e l’Unione Artigiani e Imprese di Lodi e Provincia, Casartigiani Lombardia, il Coordinamento Enti di formazione Provincia di Brescia, la Provincia di Brescia, la Camera di Commercio di Brescia, il Gruppo Foppa - che con Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia sarà protagonista in autunno, con l’Associazione Artigiani capofila, di un innovativo progetto di arti visive di livello internazionale che racconterà l’artigianato nel mondo -, ITS Machina Lonati e da quest’anno Regione Lombardia.

“Il progetto nasce qualche anno fa - racconta Domenico Pedroni, Presidente della Fondazione Castello di Padernello - quando abbiamo sentito la necessità di uscire dal Castello, ormai restaurato per il 70 per cento dei suoi spazi, e iniziare a pensare al borgo, alle cascine diroccate che erano state costruite intorno al Castello. È dal 2013 che abbiamo in caldo questo sogno, l’abbiamo coltivato e finalmente abbiamo trovato l’Associazione Artigiani, che l’ha condiviso con il nostro stesso entusiasmo. Per noi è una scommessa molto importante per tre motivi. Innanzitutto per la durata, è un progetto di cinque anni, rientra nella nostra volontà di sviluppare piani di lungo periodo, che non si esauriscano senza lasciare un segno.

Il secondo aspetto è che crediamo in un borgo vero, vivo, generativo di altre attività e “Verso il Borgo” ci permette di creare opportunità di formazione e di lavoro per i giovani e nello stesso tempo di rivitalizzare il Castello e sostenerlo dall’interno. Se fino ad ora i restauri e le attività sono state rese possibili grazie all’impegno di molti volontari, crediamo che la governance della Fondazione debba essere gestita proprio da giovani formati ad hoc. Il terzo motivo è che questo progetto è in linea con la filosofia della nostra fondazione: lavorare con la testa, con il cuore, con le mani, cioè tutte quelle cose per le quali ci vuole grande passione, competenza e capacità: e gli artigiani hanno tutti questi requisiti”.
Bortolo Agliardi, Presidente dell’Associazione Artigiani di Brescia e provincia, non si è certo tirato indietro. “Il progetto – spiega il Presidente di Associazione Artigiani - nasce da un desiderio di fare qualcosa di totalmente nuovo, che sappia però avere uno sguardo proiettato nel futuro. Quando ho incontrato Domenico Pedroni ho scoperto la magia del Castello di Padernello e ho condiviso immediatamente lo spirito della Fondazione e le finalità: far vivere un luogo storico e antico in chiave futura, aprendo le porte ai giovani, mettendoci in gioco noi artigiani per primi, costruendo con e per loro qualcosa. Il Borgo rappresenta un luogo fisico dove imparare e sperimentarsi, un luogo dove poter lavorare e crescere, un luogo pieno di bellezza. E anche grazie all’entusiasmo “operativo” dei tanti nostri artigiani che hanno voluto e potuto incontrare la creatività dei giovani facendo loro capire le potenzialità e il valore della professione artigiana per la costruzione del proprio futuro”.

Dal numero zero alla formazione mensile

Il progetto è stato presentato l’anno scorso con un evento numero zero alla fine di ottobre ed è proseguito da novembre 2017 fino a maggio 2018 con giornate di alternanza scuola lavoro che hanno visto protagonisti gli studenti delle scuole professionali che aderiscono al Coordinamento Enti di Formazione della Provincia di Brescia. Accompagnati dai loro docenti formatori, hanno lavorato a Padernello, fianco a fianco con gli artigiani. I docenti tutti delle scuole interessate hanno partecipato, insieme, a una giornata di formazione, un momento unico che ha permesso il confronto tra diverse realtà formative.

I numeri delle giornate formative

Durante la giornata del 20 aprile sono state presenti le scuole di indirizzo elettronico, meccanico e florovivaista con 112 studenti. Le scuole presenti sono state: Agenzia Formativa Don Angelo Tedoldi, CFP Zanardelli, CNOS-FAP Salesiani, Scuola Bottega Artigiani, CFP Educo, AFGP Centro Bonsignori, ENAC Canossa, AFGP Piamarta. Il 6 maggio, in occasione del Salone del Turismo Rurale, è stata la volta dei ragazzi del CFP Lonati, ambito turistico, e degli studenti dello Zanardelli di Ponte di Legno. L’11e il 12 maggio maggio 45 studenti dell’indirizzo di Marketing e Internazionalizzazione delle imprese di ITS Machina Lonati hanno collaborato alla realizzazione dell’evento Padernello Cose Mai Viste, infine il 17 maggio 70 studenti dell’ambito acconciature, estetica e make up degli istituti Ok School Academy, CFP Educo, CFP Zanardelli e Agenzia Formativa Don Angelo Tedoldi hanno chiuso le giornate di formazione.

IeFP | Formare e fare

L’IeFP regionale e statale, soprattutto in Lombardia, rappresenta ogni anno per migliaia di giovani una grande opportunità di realizzazione personale e di crescita professionale. Obiettivo primario dell’IeFP è la formazione degli allievi ad una professione specifica che consenta loro un rapido inserimento nel mondo del lavoro. Per questo motivo la metodologia privilegiata in questi percorsi è quella dell’apprendimento attraverso il fare, che rende protagonista lo studente, ne stimola l’attenzione e dà spazio alla partecipazione attiva. Anche per quanto riguarda le discipline dell’area di base (Italiano, Matematica, Lingua straniera, Storia…) l’approccio didattico punta sull’apprendimento in situazione, sulla soluzione di problemi, sul conseguimento di obiettivi legati al contesto professionale.
Lo sviluppo di qualificate competenze professionali immediatamente spendibili nel mondo del lavoro è inoltre garantito da un cospicuo monte ore svolto in alternanza scuola lavoro fin dal secondo anno di corso.

Per le sue caratteristiche l’IeFP, dunque, svolge un ruolo decisivo nel contrasto alla dispersione scolastica e ad ogni forma di marginalizzazione dei giovani, rappresentando una concreta possibilità per gli allievi di conseguire il proprio successo formativo.

In ognuno dei percorsi promossi dalla IeFP nella Provincia di Brescia, possiamo contare sull’esperienza di Enti e Istituti che sono radicati nel territorio da tempo e che ogni anni rinnovano le proprie strutture offrendo così laboratori di elevato spessore tecnico, oltre a garantire un insegnamento sempre più rispondente alle necessità del mercato del lavoro.
I Centri di Formazione Professionale hanno come obiettivo primario la formazione degli allievi ad una professione specifica che consenta loro un rapido inserimento nel mondo del lavoro. Per questo motivo la metodologia privilegiata nei percorsi offerti è quella dell’apprendimento attraverso il “fare”, che rende protagonista lo studente, ne stimola l’attenzione e dà spazio alla partecipazione attiva. In questa ottica la partecipazione del Coordinamento dei Centri di Formazione Professionale della Provincia di Brescia per il secondo anno consecutivo al progetto “Verso il Borgo”, vuole siglare quella naturale prosecuzione di un’idea vincente per le nuove generazioni.

Le scuole del Coordinamento

A.F.G.P. “CENTRO ARTIGIANELLI” Brescia
A.F.G.P. “CENTRO BONSIGNORI” Remedello
AGENZIA FORMATIVA “DON ANGELO TEDOLDI” Lumezzane
ASSOCIAZIONE CNOS FAP R.L. Brescia
CENTRO FORMATIVO “DON ARCANGELO TADINI” Montichiari
CENTRO FORMATIVO PROVINCIALE “GIUSEPPE ZANARDELLI” Brescia, Chiari, Clusane d’Iseo, Darfo B.T., Desenzano D/G, Edolo, Ponte di Legno, Verolanuova e Villanuova S/C
CFP LONATI - VINCENZO FOPPA Soc. Coop. Sociale Onlus Brescia
EDUCO – Educazione in Corso Impresa Sociale Società Cooperativa Onlus Brescia
ENTE SISTEMA EDILIZIA BRESCIA Brescia
FONDAZIONE A.I.B. Castel Mella e Ome
FONDAZIONE ENAC LOMBARDIA C.F.P. “CANOSSA” Brescia e Bagnolo Mella
FONDAZIONE SCUOLA CATTOLICA DI VALLE CAMONICA Capo di Ponte e Breno
IAL Lombardia s.r.l. impresa sociale Brescia
OK SCHOOL ACADEMY Brescia
PAIDEIA Soc. Coop. Sociale Onlus Palazzolo
SCAR “Cooperativa San Giuseppe” Coop. Sociale Onlus Roè Volciano
SCUOLA BOTTEGA ARTIGIANI Impresa Sociale Brescia e Mezzane di Calvisano
SCUOLA DELLE ARTI E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE “RODOLFO VANTINI” Rezzato

Talent show artigiano | Studenti in cerca d’autore

Lo scopo del progetto è quello di far conoscere e mettere in contatto i discenti del sistema IeFP della Provincia di Brescia, con le aziende artigiane. Nello specifico consentire ai giovani di avere un percorso agevolato per acquisire visibilità all’interno del settore e, più in generale, per ottenere un riconoscimento pubblico abbattendo quelle barriere che nelle fasi iniziali della carriera lavorativa possono ostacolarne l’ingresso nel mondo del lavoro; creare una più ampia percezione del valore del lavoro artigiano; dare visibilità alla creatività dei giovani talenti attraverso il sito web dell’Associazione Artigiani di Brescia; permettere all’Associazione Artigiani di Brescia ed alle Aziende Artigiane, di prendere contatti con gli studenti partecipanti per lo studio e la realizzazione di progetti comuni. Al bando hanno partecipato gli studenti delle classi del sistema IeFP della Provincia di Brescia, presentando un solo progetto inedito da loro realizzato, eticamente responsabile verso l’individuo, la società e l’ambiente, propulsive di nuove qualità materiali ed immateriali. Il Talent Show si terrà sabato 29 settembre a Padernello dalle ore 18.00. Venti candidati esporranno il loro progetto davanti ad una commissione qualificata, alle aziende artigianali e al pubblico partecipante all’evento.

Della commissione faranno parte rappresentanti delle istituzioni e del mondo imprenditoriale:

  • Agliardi Bortolo, Presidente di Associazione Artigiani di Brescia e provincia
  • Bettoni Francesco, Presidente Bre.Be.Mi. Carzeri Claudia, Consigliere Regione Lombardia
  • Montanari Luigi, Piramis Group
  • Mostarda Fabio, imprenditore e tutor, settore acconciature e servizi alla persona
  • Pansera Anty, storica e critica d’arte italiana per l’area design
  • Pedroni Domenico, Presidente di Fondazione Castello di Padernello
  • Peli Daniele, Amministratore delegato Intred
  • Romagnoli Riccardo, Direttore di Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia
  • Santoro Vittorio, Presidente e Direttore CastAlimenti, settore alimentare
  • Savoldi Giovanni, responsabile vendite Mass Market di A2A Energia
  • Ziletti Massimo, Direttore di CCIA di Brescia e provincia
  • Zola Paolo, Azimut, settore finanza.

I premi

Primo premio dell’iniziativa un buono d’acquisto Piramis Group valore 500/700 euro e la possibilità di colloquio con aziende per sviluppare il proprio progetto. Per i progetti del settore alimentare un corso gratuito presso CastAlimenti mentre si stanno sviluppando sinergie di stage con le aziende come, proposta alla quale ha già aderito Bre.Be.Mi. A tutti i partecipanti verrà inoltre regalata la tessera Young Art dell’Associazione Artigiani di Brescia e provincia che supporta a livello di consulenze e servizi per un intero anno i giovani nell’avvio della propria startup.

Da Verso il Borgo a Padernello 2020 Il borgo artigiano della tradizione e dell’innovazione

Padernello, piccola frazione della Bassa Bresciana ha una grande ambizione: diventare un borgo artigiano basandosi su quattro parole chiave: tradizione, innovazione, giovani e lavoro. Fondazione Castello di Padernello, dopo essersi concentrata sul recupero del Castello e sullo sviluppo di attività che rendessero vivo il maniero, intende intervenire sul borgo circostante, promuovendo lo sviluppo di un “borgo artigiano”, in grado di coniugare professione e formazione attraverso una rinnovata quanto antica sapienza economica, sociale e culturale. La visione della Fondazione è che il futuro del Castello è, anche, fuori dal Castello, nel suo borgo.

Da questo assunto è stata avviata la sperimentazione Verso il Borgo, nata dall'accordo quinquennale tra Fondazione Castello di Padernello e l’Associazione Artigiani di Brescia e Provincia. Sperimentazione finalizzata alla comprensione delle potenzialità e del valore delle professioni artigiane per la costruzione di un vero e proprio borgo artigiano del domani, un borgo vivo e pulsante.

La Fondazione e l'Associazione Artigiani di Brescia Brescia e Provincia, quindi, nell’ottobre 2017 si sono fatte promotrici di due giornate dedicate alla scoperta del mondo artigiano di oggi e di domani con incontri, esposizioni, dibattiti e laboratori. Nel 2018, inoltre, sono stati organizzati alcuni appuntamenti aperti alle scuole e dedicati al mondo dell’artigianato. La positiva risposta degli Istituti Scolastici coinvolti e della Camera di Commercio di Brescia ha convinto Fondazione Castello di Padernello a dar vita ad una progettualità strutturata a favore dei giovani, in modo tale che gli stessi possano diventare protagonisti del recupero del borgo, della riattivazione dell’economia locale, e, di conseguenza, del benessere della comunità e della coesione sociale.

L'intento è quello di attivare delle scuole-bottega e, nel medio periodo, delle botteghe artigiane in un fruttuoso intreccio di tradizione e innovazione nella convinzione che l'artigianato sia in grado di dare dignità alle cose e alle persone, oltre che ai luoghi. Le scuole-bottega hanno una duplice funzione: formativa e lavorativa.
Attraverso il progetto Padernello 2020, Fondazione Castello di Padernello intende offrire ai giovani di età compresa tra i 15 e i 35 anni concrete e significative occasioni di crescita personale (scolastica e professionale), di realizzazione individuale (grazie alla scoperta e alla valorizzazione delle vocazioni personali) e, di conseguenza, favorire il positivo inserimento degli stessi nella propria comunità.

La Fondazione intende stimolare l’incontro/confronto dei giovani con alcuni settori del mondo del lavoro (spesso poco valorizzati), l’approfondimento e il perfezionamento delle competenze e delle attitudini personali (con la sperimentazione concreta “sul campo”) all’interno di un contesto non scolastico ma comunque tutelante e protetto.

Attraverso il progetto si intende, inoltre:

  • Stimolare la curiosità dei ragazzi nel processo di apprendimento delle attività artigiane e far emergere le specifiche e, spesso nascoste, capacità personali di ognuno (che possono trovare nell’artigianato anche una forma di espressione personale);
  • Agevolare e facilitare il percorso di orientamento e valutazione delle scelte personali che i giovani devono affrontare prima di accedere al mondo del lavoro (valutazione delle proprie attitudini-interessi-capacità).

Con il grande evento del 29 e 30 Settembre, seconda edizione di Verso il Borgo, si conclude quindi il periodo di sperimentazione dell'idea e si passerà al vero e proprio progetto del borgo artigiano.

Un progetto di:
Associazione Artigiani di Brescia e Provincia
Fondazione Castello di Padernello

I partner di Verso il Borgo:
Regione Lombardia
Provincia di Brescia
Camera di Commercio Brescia
Casartigiani Lombardia
Libera Associazione Artigiani di Crema
Unione Artigiani e Imprese Lodi
Coordinamento Enti di Formazione della Provincia di Brescia
Gruppo Foppa
ITS Machina Lonati

Con il contributo di:
A2A Energia
Agliardi Traslochi
Artfidi Lombardia
Azimut Investimenti
Bre.Be.Mi.
Intred
Piramis Group

PROGRAMMA

VENERDì 28 SETTEMBRE

Ore 19:30
Cinquant’anni con la Camera di Commercio Brescia e Provincia
Riconoscimento agli Artigiani iscritti da cinquant’anni

Ore 21:00
Iginio Massari si racconta
Incontro con il Maestro Pasticcere, anima dell’artigianato che guarda al futuro

SABATO 29 SETTEMBRE

Dalle 10:00 alle 20:00
ARTIGIANI E SCUOLE

In castello, sul viale, al Fornello, al Forno
Ferro, legno, marmo, ceramica, pelle, carta e tipografia, grafica e fotografia, termoidraulica, settore sicurezza, arredo casa, hand made e restauro.

Le attività delle scuole:

  • Laboratori di moda
  • Cura e arredo degli spazi verdi
  • Postazioni di acconciatura, trucco e manicure
  • Info point ciclo-turistico
  • Installazioni luminose

In cascina
Panificatori, pasticceri, gelatieri, produttori di pasta fresca, essenze alimentari, cuochi.

Le attività delle scuole:
laboratori di cucina e show cooking
Fino alle 22 cibo, food truck e musica

CONVEGNI E PROGETTI SPECIALI

In Castello

Ore 10:00
Inaugurazione

Ore 10:30
Saluti istituzionali e presentazione del progetto Padernello 2020
Relatori Bortolo Agliardi e Domenico Pedroni

Ore 11:00
Convegno
Storie di futuro artigiano Dall’artigianato all’innovazione, il racconto di un’idea
Davide Bontempi: Si.Ri 17 e la sua nuova applicazione ARV
Giovanni Tomasini: Radiator, calore e musica
Simone Pozzi: Techno Mida, innovazioni e ricerca

Ore 15:00
Convegno
Workshop informativo sul mondo digitale per piccole e medie imprese
a cura di Piramis Group

Ore 18:00
Talent di idee
Giovani studenti in cerca d’autore
Giovani studenti talentuosi presentano al pubblico i propri progetti valutati da una commissione di esperti.

Ore 21
Premiazione Talent

CONVEGNI E PROGETTI SPECIALI

In Cascina

Ore 12:00
Performance di Ettore Diana, campione del mondo di cocktails.
Presentazione della creazione vincitrice della medaglia d’oro al Campionato Mondiale di Pechino
In collaborazione con Il gusto dell’essenza

Dalle 14:00

  • Showcooking cioccolato CFP Canossa
  • Attività di collaborazione dei panificatori e pasticceri con le scuole del settore
  • Panificatori, pasticceri e gelatieri si alternano in attività di show cooking
  • Attività di degustazione e vendita di vari prodotti
  • Vendita del libro Pasticceria un canto d’amore, realizzato dal Consorzio Pasticceri Artigiani in occasione del trentennale, dedicato alla pasticceria bresciana che negli anni ha creato una vera e propria linea di dolci made in Brescia. Il libro, frutto di una ricerca approfondita, racconta la storia del gruppo attraverso 37 ricette di altrettanti pasticceri del Consorzio, in una guida golosa per tutti coloro che vogliano sperimentare e mettersi in gioco

DOMENICA 30 SETTEMBRE

Dalle 10:00 alle 20:00
ARTIGIANI E SCUOLE
In Castello, sul viale, al Fornello, al Forno
Ferro, legno, marmo, ceramica, pelle, carta e tipografia, grafica e fotografia, termoidraulica, settore sicurezza, arredo casa, hand made e restauro.

Le attività delle scuole:

  • Laboratori di moda
  • Cura e arredo degli spazi verdi
  • Postazioni di acconciatura, trucco e manicure
  • Info point ciclo-turistico
  • Installazioni luminose

In Cascina
Panificatori, pasticceri, gelatieri, produttori di pasta fresca, essenze alimentari, cuochi.
Le attività delle scuole: laboratori di cucina e show cooking
Fino alle 22 cibo, food truck e musica

INCONTRI E PROGETTI SPECIALI

In Castello
Dalle 11:00 alle 12:00
Diretta In piazza con noi

In Cascina

  • Panificatori, pasticceri e gelatieri si alternano in attività di show cooking
  • Attività di degustazione e vendita di vari prodotti
  • Vendita del libro Pasticceria un canto d’amore, realizzato dal Consorzio Pasticceri Artigiani in occasione del trentennale, dedicato alla pasticceria bresciana che negli anni ha creato una vera e propria linea di dolci made in Brescia. Il libro, frutto di una ricerca approfondita, racconta la storia del gruppo attraverso 37 ricette di altrettanti pasticceri del Consorzio, in una guida golosa per tutti coloro che vogliano sperimentare e mettersi in gioco

Ore 17:30
Show cooking di Augusto Valzelli, chef stellato più giovane d’Italia.
In collaborazione con Il gusto dell’essenza

In tutto il Borgo

LE PERFORMANCES DEGLI STUDENTI

I cinque sensi dell’artigianato
Performance itinerante Istituti Servizi alla Persona: Ok School Academy riproporrà il tema del gusto, il CFP Educo quello dell’olfatto, il CFP Zanardelli di Verolanuova l’udito, la Scuola Bottega Artigiani il tatto, l’Agenzia Formativa Don Angelo Tedoldi la vista.

Un progetto verde
Attività pratiche di intervento di Istituti florovivaisti ed elettricisti con migliorie al Borgo e al Castello. Scuole coinvolte: Agenzia Formativa Don Angelo Tedoldi, A.F.G.P. Centro Artigianelli, CFP Educo, CFP Canossa

Donne e motori
Un vecchio detto che incrocia in questo progetto i servizi alla persona nel mondo della bellezza e della cura di sè e il settore automotive. Scuola coinvolta: CFP Zanardelli di Verolanuova

Sorrento
La costiera amalfitana nel Borgo di Padernello, rivisitata e interpretata attraverso la moda. Scuola coinvolta: CFP Lonati, Corso Moda

Info point
Ciclo-info point per riscoprire il contesto territoriale del borgo e delle installazioni luminose. Scuola coinvolta: CFP Lonati, Corso Turismo

Sotto le arcate del cortile del Castello saranno esposti gli abiti della collezione Bauhaus realizzati dagli studenti del corso di Stilista tecnologico di ITS Machina Lonati, accompagnati dalla relativa sfilata virtuale. Per l’occasione Claudia Zanetti, Raffaella di Benedetto e Chiara Guarneri, ex-studentesse di ITS Machina Lonati esporranno alcune delle loro ultime creazioni.

Gli studenti del corso di Moda del CFP Zanardelli di Chiari allestiranno una zona sartoria con tre macchine da cucire e manichini.

L’istituto Artigianelli, in collaborazione con ATAB, presenterà il mondo della tipografia e della grafica.
In castello, in cascina e per le vie del borgo la presenza degli studenti di Scuola Bottega con i loro scatti fotografici e i loro video.

LE MOSTRE IN CASTELLO

Sala Suggeritrice
Innovation room, una finestra sull’artigianato di domani

Una delle novità di questa seconda edizione è data dall’Innovation Room, uno spazio caleidoscopico ed ispiratore che permette ai visitatori di comprendere quanto l’artigianato sia proiettato al futuro mantenendo un’attenzione verso la qualità del made in Italy. Differenti gli oggetti e le tecnologie presenti, collegati alla tradizione e rivisitati in chiave futuristica, lavorazioni innovative o veri e propri prodotti nati dal connubio tra nuove tecnologie e tendenza.

  • Si.Ri 17 e la sua nuova applicazione ARV, Bontempi Impianti
  • Termoarredo 55, Giovanni Tomasini Designer
  • Rivestimenti all’avanguardia, Techno Mida
  • Scarpa in seamless, ideata dai ragazzi del corso di Accessori per la Moda di ITS Machina Lonati, concretamente realizzata grazie alla collaborazione con l’azienda Santoni
  • La scrittura senza tempo: Pininfarina Aero, Cambiano e Space, MecoM
  • Le nuove forme del Packaging, Arcabox
  • Profumi alimentari, Il Gusto dell’Essenza

Cappella gentilizia e camera da letto
Cento opere di Domenico Lusetti

Il Castello di Padernello, fino al 30 novembre, ospiterà una selezione di più di cento opere di grafica e scultura di Domenico Lusetti (1908-1971) che, dalle sponde del fiume Oglio, ha portato il suo messaggio artistico fino a New York, Berlino, Parigi, Zurigo e Londra. La mostra riunisce un cospicuo numero di opere e testimonianze, per riprendere il lavoro già iniziato con le retrospettive succedutesi dal 1973 al 2006. L’opera dell'artista bresciano, infatti, è sempre stata

Fondazione Castello di Padernello

Via Cavour, 1 Padernello
25022 Borgo san Giacomo (Bs)

Contatti

+39 030 9408766 in orario d’ufficio
info@castellodipadernello.it

Canali social

| | | VIDEO

Orari di apertura del Castello

Dal Martedì al Venerdì:
9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30
Sabato:
14.30 - 17.30
Domenica
14.30 - 18.30


Tickets

Visita Castello + Mostra - Intero: € 7,00
Visita Castello + Mostra - Ridotto: € 5,00
Visita Mostra: € 5,00

L’importo può variare a seconda del tipo di evento in corso. Il Castello è visitabile solo con guida negli orari indicati.
Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura.

newsletter